Sta vegan una scelta sana per me?

L’alimentazione vegetale è più facile sul pianeta

A differenza dei vegetariani, che consumano in genere una certa quantità di prodotti derivati ​​dall’animale – come latte di vacca, uova o miele – e che possono utilizzare prodotti derivati ​​da animali, inclusi pelle, cera d’api e detergenti per uso domestico, i vegani non utilizzano nessuno di questi prodotti. Cosa vuol andare? Piante.

Una dieta vegana può essere migliore per la tua salute

“Lo stile di vita vegano mi ha fatto appello a causa del triplo pugno che fornisce”, ha detto vegana a lungo Dina Aronson, dieta registrata a Montclair, New Jersey. “È grande per la mia salute, promuove la compassione per tutti gli animali e non mette tanto Di un onere sulle risorse preziose del nostro pianeta, come fa una dieta a base di carne “.

Le diete vegane male pianificate possono mancare le principali sostanze nutritive

Il “triplo pugno” di Aronson, coautore di “Minerali da piante alimentari: strategie per massimizzare la nutrizione”, comprende i motivatori primari dietro il regime a base di piante: obiezione all’uccisione e al consumo degli animali sulla base della convinzione che tali Le pratiche non sono necessarie per la sopravvivenza umana e la disapprovazione del trattamento degli animali fabbricati in fabbrica, che sono generalmente gabbiani in spazi minuscoli e impuri.

Come passare a una dieta vegan

Potresti anche desiderare un’impronta ecologica più piccola. Uno studio condotto presso l’Università di Chicago nel 2006 ha mostrato che una dieta pesante per animali genera 1,5 tonnellate di anidride carbonica ogni persona di una dieta veganica, che utilizza anche meno acqua e terra rispetto alla produzione di alimenti animali.

I benefici potenziali del veganismo sono ampi. La ricerca pubblicata dall’Accademia di nutrizione e dietetica nel 2009 ha correlato le diete a base di piante con bassi livelli di pressione sanguigna e di colesterolo, un rischio ridotto per il diabete di tipo 2, la massa corporea più debole e – rispetto alle diete costituite da prodotti di origine animale – Riducono i rischi per il cancro e la malattia cronica.

“Solo una dieta è stata dimostrata per invertire la malattia cardiaca, aprire arterie senza farmaci, senza intervento chirurgico”, ha affermato il dottor Michael Greger, un medico generico di Gaithersburg, Maryland, che si specializza in nutrizione clinica. “Solo le diete vegane hanno dimostrato di invertire il killer numero uno degli uomini e delle donne negli Stati Uniti”.

Una dieta vegana sana fornisce ricchi quantità di vitamine, minerali, antiossidanti e fibre che combattono le malattie – un carboidrato indigesto che promuove la sazietà, il controllo della zucchero nel sangue, il benessere digestivo e la salute del cuore. Una tazza di fagioli o lenticchie cotte fornisce circa 15 a 16 grammi di fibre, che soddisfano circa la metà dei molti bisogni giornalieri raccomandati da 25 a 38 grammi. Al contrario, un panino alla griglia a base di pane fatto con farina arricchita fornisce meno di un grammo di fibra.

La maggior parte delle piante sono naturalmente prive di colesterolo e praticamente prive di grassi saturi di intasamento dell’arteria. I fagioli e le lenticchie, per esempio, sono ricchi di proteine ​​e non hanno grassi saturi e colesterolo, rendendoli ideali cucchiai vegani, secondo Greger.

Come per qualsiasi stile di vita, una dieta vegana male pianificata può mancare di importanti sostanze nutritive. Mangiare principalmente riso bianco, verdure miste e gelati vegani, per esempio, non fornisce l’alta proteina ottenuta da legumi e il calcio disponibile in verdure a foglia verde, come il cavolo.

“Una dieta vegana salutare si basa principalmente su verdure, frutta, fagioli, noci, semi e grani interi”, ha dichiarato Aronson. “I cibi come barre energetiche vegane, cannoni da soia e gelati di cocco di vegano hanno tutto il loro posto, ma come ogni altra dieta, gli alimenti speciali occasionali dovrebbero essere goduti con moderazione”.

Le verdure, i frutti e i cereali integrali sono relativamente bassi in calorie, tuttavia riempiono. Diete vegane male progettate pertanto possono non avere calorie e sostanze nutritive, specialmente se si mangiano cibi crudi al 100%, dice Aronson.

La mancanza di calorie e sostanze nutritive può creare complicazioni come affaticamento, mal di testa, pensiero nebbioso e un metabolismo rallentato. Se hai difficoltà a soddisfare le tue necessità nutrizionali solo dal cibo – che è la migliore fonte di nutrienti, secondo la Mayo Clinic – discutere la potenziale necessità di integratori alimentari con il medico o il dietista.

“Un’altra sfida nasce quando la gente dimentica che gli alimenti vegetali sono destinati ad essere assaporati, abbracciati e sperimentati”, ha detto Aronson. “Una dieta vegana è una gioia, non una punizione, e dovrebbe includere una deliziosa e saporita cucina. L’idea che una dieta vegana consiste in un mucchio di verdure a vapore chiare a fianco di fagioli bolliti accanto al riso marrone non è semplicemente realtà “.

Non esiste solo un modo giusto per diventare vegan, né una sola giusta lunghezza di tempo per la transizione necessaria. Se stai mangiando una dieta a base di carne o di latticini, tuttavia, prendendo passi graduali verso il veganismo può aiutare a facilitare il processo. Inizia mangiando più frutta e verdura, oltre a cereali non trasformati, come il riso e la farina d’avena.

Per le proteine, iniziare a sostituire il latte di cocco per latte di vacca, e tofu biologici, lenticchie o fagioli per pesce, pollo e manzo. La comodità dei pasti vegani preparati, come cene congelate e zuppe, può anche facilitare la transizione.

Una volta che ti rendi più a tuo agio con una dieta vegana, preparare i vostri pasti può risparmiare mentre aumenta il tuo piacere e la comprensione della cucina.

“La maggior parte delle persone ha solo dieci o pasti principali che attraversano”, ha detto Greger. “Quindi ritengo che sia una questione di riconoscere i piatti a base di piante che le persone già godono, trovare modi per modificare i favoriti attuali e poi esplorare alcuni dei Nuove cucine ed i gusti eccitanti là fuori.

Se ti piace burritos di manzo, prova i burritos di fagioli. Piuttosto che arricchita di pasta con polpette di carne, pasta di grano pieno con salsa di marinara e tofu a dadini. Mantenere la vostra dispensa ben fornita di graffette vegane, come semi, noci di noci, fagioli, riso, pane vegan e cereali. Per dolci, provate frullati vegani o frutta fresca. Per soddisfare le voglie del sale, godere di popcorn, kale chips o mandorle.

Ricordarsi di chiedere aiuto se ne avete bisogno. La guida da un diete registrato specializzato in nutrizione vegetale, dice Aronson, può contribuire a garantire una conversione di successo.