Segni non verbali che qualcuno sta mentendo

Panoramica

Se stai avendo una conversazione con qualcuno che sospetti sia meno che veritiera, studia più delle affermazioni, dei dinieghi e delle garanzie della persona per misurare la sua onestà. Scrutare i suoi movimenti e manierismi involontari per segni di comunicazione non verbali che possono indicare apprensione o colpa, perché sa che sta mentendo a te.

Nervosismo

La rivista Forbes rileva che un bugiardo potrebbe non essere in grado di controllare i segnali fisici che indicano il nervosismo, come sudorazione, squirming nel suo posto o mescolando da piede a piede mentre parla. Una persona che ti dice una menzogna, in particolare quella che non è abituata ad essere infedele, può anche toccare il viso o mettere le dita sulle sue labbra come se fosse inconsciamente cercando di mantenere la non triste lasciare le sue labbra.

Espressioni facciali

L’espressione facciale di una persona disonesta può darle via, osserva il sito web della Carriera Generator. Invece di reagire naturalmente mentre fa una dichiarazione, un bugiardo può raccontare una “triste” menzogna con un viso diritto, ma poi abbassare gli occhi e corrugare quando ricorda che doveva essere sconvolta, per esempio. Un bugiardo che finge di essere felice può indossare un sorriso insincere che scompare dal viso immediatamente dopo che dice la bugia invece di continuare naturalmente. Il sito web di Health Guidance afferma che un bugiardo può borbottare le labbra durante la conversazione, mentre i suoi solchi crescono come lei lavora per ricordare i dettagli delle sue menzogne.

Linguaggio del corpo

Prendi un suggerimento dal sito web di Health Guidance e studi la lingua del corpo di un’altra parte se sospetti che sta mentendo. Il sito web nota che un bugiardo può sollevare leggermente le spalle e premere i gomiti nei suoi lati per rendere inconsciamente il suo corpo “ridotto” per evitare il controllo. Una persona disonesta può anche tenere le braccia piegate o attraversare le gambe o le caviglie se è seduto per costruire una “barriera” tra di voi.

Contatto visivo

Studiate il contatto visivo dell’altro partito se stai cercando di individuare la disonestà. Il sito web della Knowledge Working Knowledge della Harvard Business School afferma che un bugiardo può evitare di mantenere il contatto visivo durante la conversazione. Utilizzare il contatto visivo in combinazione con le espressioni facciali o il linguaggio del corpo per assemblare l’immagine completa poiché il sito rileva che un bugiardo patologico può essere consapevole che stai studiando il suo contatto visivo, in modo che possa tenere il tuo sguardo a sembrare onesto.

Quando si cerca di determinare se una persona sta mentendo in un messaggio di testo o un’e-mail, valutare le sue parole per cercare segni di disonestà. L’ospedale osserva che un bugiardo non può usare “io” o “il mio” nel testo in un tentativo subconscio di scollegarsi dalla menzogna o di evitare la responsabilità. Può anche ignorare parole che trasmettono emozione o comprensione, come “arrabbiato” o “triste”, poiché può sentirsi staccato dalle menzogne ​​che dice nel testo.

Titoli scritti