Modi naturali per aumentare la serotonina e le endorfine

Panoramica

Le endorfine sono sostanze chimiche simili a oppiacei che producono sensazioni di euforia e calma in risposta a stimoli esterni come dolore, eccitazione e sforzo fisico. La serotonina, il neurotrasmettitore implicato in disturbi mentali come la depressione, serve uno scopo simile, che influenza l’umore, i modelli di sonno e l’appetito. Ci sono molti modi naturali per aumentare la produzione di serotonina e endorfina, molti dei quali coinvolgono semplici fattori di vita quotidiano come la dieta e l’esercizio fisico.

Dieta e nutrizione

Il cibo è la fonte di combustibile necessaria per ogni azione delle nostre menti e dei nostri corpi. I cibi che mangiamo influenzano la salute fisica così come le funzioni del cervello come l’umore e la cognizione. Alcune sostanze sono necessarie per la produzione di serotonina nel corpo. Il precursore della serotonina L-triptofano può essere trovato in una varietà di alimenti, come latte, tacchino, soia e altri alimenti ad alto contenuto proteico. Può anche essere somministrato in forma integrativa come 5-idrossitriptofano o 5-HTP, ed è più probabile che aumenta i livelli effettivi della serotonina quando viene preso in questo modo. Secondo uno studio di Felice Jacka riportato nell’edizione 4 gennaio 2010 “L’American Journal of Psychiatry”, le donne che mangiavano una dieta sana ricca di verdure, frutta e grassi sani avevano quasi la probabilità di provare ansia e depressione come quelli che mangiano una dieta tipica americana di alimenti trasformati e grassi, rafforzando il ruolo della dieta in stato d’animo E il benessere.

Esercizio

È da tempo noto che l’esercizio aumenta i livelli di endorfine nel sangue, anche se queste endorfine non attraversano la barriera emato-sangue per influenzare l’umore. Secondo The New York Times, la corsa a lunga distanza innesca anche il rilascio di endorfine nel cervello. Mentre il ruolo di questa risposta non è completamente compreso, si ritiene che il corpo produce le endorfine per combattere il dolore e l’affaticamento, permettendo di proseguire nonostante il disagio fisico; allenamenti intensivi cardiovascolari, di peso e di stretching durano 30 a 45 minuti hanno probabilmente un impatto positivo sulla produzione di endorfina e sulla forma fisica.

Luce del sole

Come fonte di energia e vita per tutte le cose viventi, il sole gioca un ruolo vitale in ogni funzione della mente e del corpo. Nell’uomo, fornisce vitamina D essenziale, necessaria per una corretta funzione immunitaria, crescita ossea e assorbimento del calcio. Mentre troppo esposizione al sole può causare danni alla pelle, troppo poco può portare ad altri problemi come la carenza di vitamina D e disturbi depressivi. Disturbo affettivo stagionale (SAD) è una forma di depressione causata dalla mancanza di luce naturale durante i mesi invernali. Il sole può avere un impatto anche su altre forme di depressione. Uno studio condotto da RW Lam e dai suoi colleghi, che compare nel 30 giugno 1999, pubblica la “Ricerca della psichiatria” afferma che l’esposizione a luce bianca brillante può facilitare efficacemente i sintomi delle forme non-sezionali della depressione, come il PMDD o il disturbo disforico premenstruale. Uno studio condotto da Nicole Praschak-Rieder, MD, presentato nell’edizione del settembre 2008 dell’Archives of General Psychiatry, la mancanza di luce solare nei mesi autunnali e invernali causa un aumento dei trasportatori endogeni che inibisce la serotonina nel cervello, spiegando in parte perché la depressione , La fatica e la letargia sono più comuni durante le stagioni più fredde.