L effetti collaterali del triptofano

Panoramica

L’amminoacido, L-triptofano, porta informazioni in tutto il sistema nervoso e promuove la calma emotiva. Si verifica naturalmente in vari alimenti, come pollame, carne e pesce. In forma sintetica, i medicinali e gli integratori di L-triptofano possono trattare l’insonnia associata alla depressione, secondo l’Università di Maryland Medical Center. Nel 1989, la Food and Drug Administration degli Stati Uniti ha ricordato i supplementi di L-triptofano a causa di effetti collaterali che minacciano la vita. L-triptofano a forma di farmaco può causare numerosi effetti collaterali.

Sonnolenza e vertigini

L-triptofano, chiamato semplicemente triptofano, può causare sonnolenza e vertigini, secondo Toxnet, Network Data Network. Di conseguenza, può rendere la sensibilità di una persona, i tempi di reazione e il coordinamento fisico possono ridursi. Dato che colpisce le persone in modo diverso, per prevenire incidenti e lesioni, evitare operazioni potenzialmente pericolose, come la guida o la manipolazione di macchinari fino a quando non si sa come il L-triptofano ti interessa.

Bocca asciutta

I rapporti di Toxnet riportano che L-triptofano può causare anche la bocca secca. Anche se i rimedi domestici come succhiare cubi di ghiaccio o gomma da masticare possono alleviare questo sintomo, consultare il medico se la bocca secca persiste per più di due settimane.

Effetti collaterali come l’influenza

L-triptofano può causare sintomi simili a quelli dell’influenza. Toxnet elenca mal di testa, vertigini, lightheadedness, perdita di appetito e tenerezza muscolare come potenziali effetti collaterali del farmaco. Può anche verificarsi la nausea (la sensazione che precede il vomito) e la diarrea. Il vomito e la diarrea possono portare a disidratazione e squilibri elettrolitici, che possono influire negativamente sulla salute del rene e del cuore. Gli effetti collaterali gravi, come i sintomi influenzali, possono richiedere un’attenzione medica immediata.

Sintomi emotivi

L-triptofano può causare disturbi depressivi, suicidi, insonnia e irrequietezza. Poiché questi sintomi rappresentano sintomi comuni di disturbi d’ansia e di depressione, evitare di assumere L-triptofano se si dispone di malattie psichiatriche e discutere immediatamente qualsiasi effetto collaterale emozionale grave con il medico.

La sindrome da mielosilfilia-myalgia (EMS) causa infiammazioni e risposte autoimmune dure. Un focolaio EMS legato a integratori alimentari L-triptofano prodotto da un produttore giapponese ha causato oltre 37 morti riportate e portano al divieto FDA di L-triptofano. Secondo la rete nazionale di sindrome di Eosinophilia-Myalgia, circa 5.000 – 10.000 persone negli Stati Uniti soffrono attualmente di EMS e nuovi casi continuano a svilupparsi attraverso “mezzi sconosciuti”. Con nessun nuovo caso di EMS riportato dopo la FDA ha annullato il divieto di L-triptofano nel 2005, il numero di novembre 2011, “Arthritis and Rheumatology” ha riportato un paziente che ha sviluppato EMS nel 2009 dopo aver preso L-triptofano per l’insonnia. Poiché il paziente ha preso altri integratori allo stesso tempo, i ricercatori non potevano completamente escludere il possibile coinvolgimento degli altri integratori nello sviluppo EMS. I sintomi di EMS possono includere dolore acuto, crampi muscolari, intorpidimento, dolori alle articolazioni, frequenza cardiaca rapida, edema (grave ritenzione idrica) e eruzioni cutanee. Se questi sintomi si verificano, consultare un medico di emergenza.

Eosinophilia-Myalgia Sindrome