Effetti collaterali di radioterapia sul sistema immunitario

Panoramica

Il sistema immunitario è responsabile per mantenere il vostro corpo sano e sicuro da attacchi da batteri, infezioni virali e fungine. Il sistema immunitario aiuta anche il corpo a guarire ferite e danni alla pelle o agli organi interni. Proteggendola dai germi, il sistema immunitario è costituito da reti di organi, cellule e tessuti biologicamente programmati per distruggere gli organismi stranieri che potrebbero danneggiarti. Un sistema immunitario compromesso non può funzionare efficacemente per proteggere il corpo, lasciandovi aperti alla malattia o alla malattia. Gli individui sottoposti a radioterapia possono provocare danni al sistema immunitario del corpo. Siate consapevoli di tali pericoli in modo da poter prendere decisioni sane per quanto riguarda la vostra assistenza sanitaria.

Radiazione a basso dosaggio

Secondo il Dipartimento di Salute del Washington, l’esposizione a basse dosi alla radioterapia può causare una serie di mutazioni della struttura cellulare, nonché irregolarità nel posizionamento e nello sviluppo di cromosomi nel corpo. L’esposizione a radiazioni a bassa dose è definita come esposizione a pieno corpo al di sotto di un’esposizione di 50-rad. Anche la radiazione a basso dosaggio ha dimostrato di influenzare lo sviluppo, la crescita e la funzionalità dei linfociti sia nei bambini che negli adulti. I linfociti sono globuli bianchi che proteggono il corpo contro un certo numero di tipi diversi di infezione. Sii consapevole del rischio di leucemia come effetto collaterale di esposizione a radiazioni a basse dosi. Parlare con il medico circa i rischi e gli effetti collaterali di qualsiasi tipo di esposizione a radiazioni, in quanto tali effetti collaterali possono dipendere dal numero di terapie e dalla durata dell’esposizione.

Radiazione ad alta dose

La radiazione ad alta dose è considerata come un’esposizione di tutto il corpo a trattamenti di radiazioni superiori a 50 rad, secondo il Dipartimento di Salute della Salute. Gli effetti delle terapie di radiazioni ad alto dosaggio si verificano più velocemente di quelle causate dall’esposizione a basse dosi. I linfociti possono essere distrutti entro 48 ore dalla terapia. Per diverse settimane dopo l’esposizione, più cellule bianche muoiono, lasciando il corpo vulnerabile all’infezione. Altri effetti indesiderati possono includere infezioni, febbre e sanguinamento: coloro che hanno ricevuto radioterapia da 50 a 200 rad sono più probabili che si sentono nauseosi e si verificano periodi di vomito e alcuni conteggi di cellule bianche diminuiscono ma recuperano con un supporto medico adeguato.

Estremamente alti dosi di radiazioni

Una persona esposta a oltre 1.500 rad rischierebbe un pericolo estremo di morte, mentre i soggetti esposti a 500-1500 rad possono provocare gravi danni agli organi. Il rischio di mortalità è elevato per coloro che ricevono dosi elevate di radiazioni, anche dopo un trapianto di midollo osseo. Se hai ricevuto tra 200 e 400 rad, la tua possibilità di sopravvivenza è buona con il supporto medico adeguato.