Farmaci per la malattia renale di fine stadio

Panoramica

I pazienti con malattia renale in fase terminale hanno reni che non eliminano più i rifiuti e il liquido in eccesso dal corpo. Questi pazienti richiedono la dialisi o il trapianto per sopravvivere. I farmaci più comunemente prescritti per curare i pazienti con malattia renale a fine stadio includono farmaci per la pressione sanguigna, farmaci per abbassare il fosforo, farmaci per l’anemia e vitamina D. L’assunzione di farmaci per la malattia renale in fase finale è specifica per ogni paziente.

Farmaci per la pressione sanguigna

I reni controllano la pressione sanguigna. Quando i reni falliscono, non possono più eseguire questa funzione correttamente. Pertanto, la maggior parte dei pazienti con malattia renale finiscono per assumere farmaci a pressione sanguigna. Tutti i tipi di farmaci a pressione sanguigna sono dimostrati efficaci nell’abbassamento della pressione arteriosa nella malattia renale di fine stadio. I farmaci più comuni per la pressione sanguigna sono l’enzima che converte l’angiotensina, o ACE, inibitori e bloccanti del recettore dell’angiotensina, o ARB. ACE e ARB non solo riducono la pressione sanguigna ma rallentano anche la perdita di funzionalità renale. Diuretici sono anche comunemente usati per abbassare la pressione sanguigna. Le persone con malattia renale di fine stadio mantengono il fluido che porta a gonfiarsi nelle braccia e nelle gambe. Diuretici aiutano a mantenere l’equilibrio dei fluidi nel corpo.

Farmaci che abbassano il fosforo

L’iperfosfatemia, una condizione accompagnata da livelli elevati di fosforo, è comune nei pazienti con malattia renale a fine stadio. Alti livelli di fosforo portano alla malattia ossea. Secondo uno studio pubblicato su Kidney International, i livelli di fosforo elevati aumentano anche il rischio di morte. I farmaci che abbassano il fosforo, noti come leganti di fosfati, lavorano assorbendo il fosforo dagli alimenti ingeriti. Ci sono molti tipi diversi, alcuni contengono il calcio e alcuni non lo fanno. I leganti di fosfato più recenti come sevelamer e lanthanum hanno meno effetti collaterali ma sono molto più costosi.

Anemia Medicazioni

Quasi tutti i pazienti con malattia renale a livello finale hanno anemia. La mancanza di globuli rossi definisce l’anemia. L’anemia dovuta alla malattia renale a fine stadio viene trattata con farmaci chiamati agenti stimolanti l’eritropoiesi, o gli ESA. Gli ESA mimano l’eritropoietina naturale dell’ormone che aiuta il corpo a produrre globuli rossi. Il corpo ha bisogno di ferro extra per rendere le cellule del sangue rosso. I pazienti che prendono ESA hanno bisogno di ferro in più. Gli ESA potrebbero non funzionare se il paziente non ha abbastanza ferro.

Vitamina D

Le anomalie della vitamina D sono comuni nei pazienti con malattia renale a fine stadio. Queste anomalie possono portare alla malattia ossea. Nelle circostanze normali la gente ottiene la vitamina D dal sole. I reni convertono la vitamina D in un tipo attivo che il corpo può usare. I reni danneggiati non riescono a fare questo e i pazienti con malattie renali di fine stadio possono avere bisogno di assumere una forma attiva di vitamina D. Secondo i medici della divisione di Nefrologia, la scuola di medicina di Washington, Saint Louis, la ricerca suggerisce che la gestione di La vitamina D conferisce un beneficio di sopravvivenza a pazienti con malattia renale a fine stadio.

Parti del cervello che controllano le abilità vocali e motorie

Panoramica

Il cervello è il centro di controllo per la maggior parte del corpo, ricevendo e trattando i segnali nel corpo. Mentre è la fonte dell’attività intellettuale, le sue funzioni comprendono anche interpretare i sensi, avviare il movimento del corpo, coordinare il movimento e l’equilibrio, controllare il comportamento e la capacità di parlare. Le competenze del motore includono sia il movimento volontario che involontario nei muscoli lisci e scheletrici. Le abilità vocali, come parlare, organizzare la struttura della frase, comprendere e ricordare le parole, vengono da diverse aree generali e specifiche del cervello.

Il Cerebro

Il cervello è la parte più grande e più prominente del cervello. Si trova nella parte superiore del cervello ed è l’area in cui nascono le attività intellettuali. Il cervello è diviso longitudinalmente in un emisfero sinistro e destro. Entrambi gli emisferi comunicano tra loro attraverso un tratto di fibre nervose. L’Istituto Nazionale di Disturbi e Disturbi Neurologici rileva che le funzioni del cervello comprendono l’elaborazione e la conservazione di memorie, consentendo la pianificazione, l’immaginazione e il pensiero. La capacità vocale di formare parole deriva principalmente dall’emisfero sinistro del cervello, mentre l’emisfero destro controlla abilità di ragionamento astratte che aiutano a strutturare il pensiero verbale in forma di discorso.

Il lobo frontale

Gli emisferi cerebrali e altre aree del cervello sono divisi in lobi o sezioni. L’ospedale universitario di Newark osserva che ci sono quattro lobi principali, e il lobo frontale è l’area del cervello che è nella parte anteriore del cervello direttamente dietro la fronte. È responsabile di movimenti muscolari volontari esperti, così come altri processi complicati.

Il Lobi temporale

Il lobo temporale si trova su entrambi i lati del cervello appena sopra l’orecchio. Contengono centri cerebrali per udienze, odori, ordinamento di informazioni e memoria a breve termine. Secondo il Centro per Neuroscienze, il lobo destro è principalmente responsabile della memoria visiva come ricordare volti e immagini familiari. Il lobo sinistro è un importante centro di memoria verbale e ricorda parole e nomi.

Area di Wernicke

L’area di Wernicke si trova al di sopra dei lobi temporali ed è il centro primario del discorso nel cervello. Le cellule cerebrali in questa zona aiutano nella comprensione del linguaggio o nella comprensione delle parole pronunciate, quando ascoltano e parlano, spiega l’Istituto Nazionale di Disturbi Neurologici e Stroke.

Sequestro con ictus come sintomi

Debolezza unilaterale

Le crisi si verificano quando un gruppo di nervi nel cervello improvvisamente produce un impulso di impulsi elettrochimici. Questo aumento dell’attività cerebrale interrompe le funzioni normali con conseguente sintomi che mimano un colpo. Un colpo, anche un evento neurologico, si verifica quando l’ossigeno non riesce a raggiungere il cervello, causando la morte delle cellule del cervello e provocando danni permanenti. Sebbene le crisi producono sintomi simili a ictus, gli effetti delle convulsioni sono temporanei.

Perdita di memoria

Una sequela focale, chiamata anche una crisi parziale, colpisce solo una piccola area del cervello. Questo tipo di attacco può causare intorpidimento e formicolio che conduce a debolezza da un lato del corpo. Il lato del corpo interessato dipende dall’area del cervello in cui si verifica il sequestro. L’intorpidimento e la debolezza normalmente sussistono con il sequestro, che dura generalmente pochi secondi a pochi minuti, secondo il manuale di Merck. Numbness e debolezza da un lato del corpo, che dura più a lungo del sequestro, è noto come la paralisi di Todd: La paralisi parziale o completa su un lato del corpo causata dalla paralisi di Todd simula i sintomi di un ictus. Quelli con paralisi di Todd mostrano spesso anche problemi di visione o di visione. La paralisi e le alterazioni della paralisi di Todd sono temporanee che durano generalmente da 30 minuti a 36 ore, con 15 ore come la media, secondo l’Istituto Nazionale di Disturbi Neurologici e Stroke. A differenza di un ictus, tuttavia, i pazienti si recuperano completamente dalla paralisi di Todd.

Mancanza di discorsi

Alcuni tipi di convulsioni provocano una breve perdita di coscienza e compromettono la memoria, con conseguente mancanza di ricordo di uno degli eventi che si verificano durante l’episodio di sequestro. Le crisi focali sono classificate come semplici crisi focali o connessioni focali complesse. Durante le semplici convulsioni focali, il paziente rimane consapevole e sveglio durante il sequestro, permettendo un completo richiamo degli eventi. Connessioni focali complesse, invece, causano una breve perdita di coscienza che porta alla perdita di memoria. Le convulsioni generalizzate, quelle che colpiscono entrambe le parti del cervello, causano anche una perdita di coscienza e compromettono la memoria.

Disturbi visivi

Le sequestri che si verificano nelle parti specifiche del cervello che influenzano il discorso possono causare danni alla lingua. L’emisfero sinistro del cervello contiene l’area Broca, che funge nella produzione e nell’articolazione del linguaggio. Le crisi che colpiscono l’emisfero sinistro, pertanto, possono portare a discorsi sordi o lenti. I lobi frontali e temporali del cervello svolgono anche un ruolo nella lingua attraverso l’elaborazione di suoni e il controllo dei muscoli intorno alla bocca. Pertanto, convulsioni del lobo frontale e convulsioni del lobo temporale possono causare disturbi temporanei del linguaggio.

I colpi possono causare disturbi visivi, tra cui doppia visione, visione offuscata e la comparsa di aree nere nel campo visivo. Le sequestri che colpiscono il lobo occipitale del cervello, l’area responsabile dell’elaborazione visiva, possono causare allucinazioni visive, sensazione di luci lampeggianti, visione offuscata e rapida lampeggiamento.

Ingredienti in strivectin sd

Panoramica

La StriVectin SD è commercializzata come prodotto che può aiutare a sbarazzarsi di smagliature e rughe e come crema antinvecchiamento. Ha una lunga lista di ingredienti per ridurre la pelle. Se la pelle è sensibile o se si ha una condizione cutanea, consultare un medico prima di utilizzare questo o di un nuovo prodotto per la cura della pelle.

Emollienti e sbiancanti

Il C12-15 Alkil Benzoato in questo prodotto viene utilizzato come addensante e un emolliente, raccomanda Paula Begoun, autore di “The Original Beauty Bible.” Gli emollienti aiutano a prevenire la perdita di acqua nella tua pelle e hanno un effetto calmante e Effetto morbido sulla pelle. Altri emollienti di questo prodotto includono olio di sesamo, olio di mandorle dolci, acido stearico, sangue triglicerina caprilica / caprica e burro di karitè, che è anche una ricca fonte di antiossidanti, secondo Begoun. Il burro di cacao in StriVectin è un altro emolliente che ha azione antiossidante. Aiuta a promuovere la produzione di collagene e migliorare l’elasticità della pelle, raccomanda Begoun.

umettanti

La glicerina in StriVectin SD è un umettante. La glicerina viene utilizzata, in parte, per la sua capacità di attirare l’acqua dai tuoi strati inferiori della pelle, nonché l’ambiente per aumentare la quantità di acqua nel tuo strato di superficie della pelle. Anche il glicerina è un ingrediente “lontano dalla pelle”. Ciò significa che è una sostanza trovata naturalmente nella vostra pelle che aiuta a mantenere la barriera esterna della pelle e per prevenire la pelle secca o scalare, dice Begoun. Il gliceril stearato è un derivato di glicerina, secondo il sito web Cosmetics Info.

stabilizzatori

Il glicole propilenico e altri glicoli in StriVectin agiscono come umettanti e stabilizzanti in questo prodotto, incluso il PPG-12, secondo il sito web Cosmetics Info. Questi aiutano a mantenere la StriVectin da sciogliersi a caldo oa congelare nel freddo e aiutano gli ingredienti attivi a penetrare la pelle, dice Begoun. I messaggi di posta elettronica e spam spam accusano i glicoli di essere irritanti della pelle che sono veramente antigelo industriale, sono infondati, secondo Begoun, che osserva che gli studi dimostrano che gli importi minimi utilizzati nei cosmetici non sono elencati come cancerogeni nell’Agenzia per i Servizi Pubblici Sanitari per le sostanze tossiche e le malattie Registro di sistema. PEG-100 sta per polietilenglicole. I composti PEG sono mescolati con alcoli grassi e acidi per creare una varietà di sostanze che agiscono come agenti leganti per mantenere gli ingredienti miscelati e come emollienti e stabilizzanti, dice Begoun. Il Disodium EDTA è anche uno stabilizzatore che impedisce agli ingredienti di una formulazione cosmetica di legarsi con minerali e altri elementi di traccia.

Vitamine

L’acetato di tocopheril è una forma di vitamina E conosciuta come “superstar antiossidante” nelle formulazioni cosmetiche, dice Begoun. Ciò aiuta a proteggere le cellule della pelle contro i danni da radicali liberi e stress ossidativo come foto, cioè danni dal sole. Il tetrahexyldecyl ascorbate è vitamina C, un altro potente antiossidante cutaneo che protegge la pelle contro i danni provenienti dal sole. Retinile è una forma di vitamina A, un altro buon antiossidante.

Questo prodotto è caratterizzato da una formulazione denominata “Striadril Complex”. Un ingrediente principale nella formulazione è il palmitoil pentapeptide-3, che è un acido grasso che è mescolato con gli amminoacidi. L’unica ricerca che dimostra un beneficio di questa sostanza è stata fatta dal suo produttore, che afferma che funziona meglio del retinolo, nota Begoun. La formulazione presenta anche estratto di phyllanthus emblicafruit, che Begoun osserva ha proprietà antiinfiammatorie e antiossidanti, insieme all’erba cinese Siegesbeckia orientalis, che non ha alcun comprovato vantaggio per la pelle. L’oligopeptide palmitoilico nella formulazione mescola un acido grasso con un certo numero di amminoacidi e si intende aumentare la funzione delle cellule cutanee e stimolare la produzione di collagene. La ricerca su questa sostanza, tuttavia, non è stata definitiva a partire dal 2010, osserva Begoun. La ricerca sull’estratto di cetriolo in questa formulazione è più positiva, tuttavia, dimostrando di avere proprietà antiossidanti e antibatteriche, dice Begoun.

In questo prodotto viene utilizzato l’idantoina DMDM. È un conservante che rilascia formaldeide. Mentre alcuni lo considerano come motivo di preoccupazione, in realtà non esiste un livello più elevato di reazione cutanea in tali conservanti che con altri conservanti, dice Begoun. Iodopropinil butilcabamato è un altro conservante in questo prodotto. È attivo contro i funghi.

L’oliveto di sorbitano è un emulsionante che mantiene gli ingredienti da separare. La gomma di Xanthan è un agente addensante. La trietanolammina è un bilanciatore di pH. L’olio di menta piperita in StriVectin può avere proprietà antimicrobiche. Tuttavia, questo olio può anche irritare la pelle, raccomanda Begoun.

Striadril Complex

conservanti

Altri ingredienti

Modi naturali per trattare uno squilibrio ormonale femminile

Nutrizione

L’ormone femminile, estrogeno, è prodotto nelle ovaie. È responsabile della crescita degli organi sessuali femminili e delle ghiandole mammarie. È anche responsabile per la regolazione del ciclo mestruale e svolge un ruolo nell’attività sessuale. Come le donne invecchiano, la quantità di estrogeni prodotta diminuisce. La produzione di ormoni può anche oscillare per tutta la vita, causando alterazioni dell’umore, diminuzione della libido e infertilità. Molte donne cercano prima di rimedi naturali per aiutare a ripristinare l’equilibrio ormonale. Tuttavia, consultare sempre il proprio medico o il medico prima di cercare delle erbe o di altre terapie alternative, specialmente se sta assumendo sostituti ormonali da prescrizione.

supplementi

Una corretta alimentazione è essenziale per mantenere un sano sistema endocrino, che regola gli ormoni nel corpo. Cercate di mangiare una dieta ricca di omega 3 e omega 6 acidi grassi. Questi sono trovati negli oli di pesce, nelle noci, nei semi e negli oli vegetali. Inoltre, consumate una varietà di frutta fresca e verdura per fornire un pieno spettro di vitamine e minerali. Comprare cibi biologici quando possibile, e evitare cibi con aggiunta di ormoni e additivi chimici come carne commerciale, uova e prodotti lattiero-caseari. Le opzioni di ormone e organiche sono disponibili nella maggior parte dei supermercati. Anche se la soia, che ha estrogeni in natura, può contribuire ad aumentare i livelli di estrogeni, troppo l’estrogeno non è sano. Alti livelli di estrogeni sono stati associati con il cancro e la crescita del tumore.

Esercizio

DHEA, cohosh nero e don quai sono tutti integratori naturali che aiutano a bilanciare i livelli ormonali. DHEA (deidroepiandrosterone) è il precursore steroideo degli ormoni sessuali. Negli uomini è convertito in testosterone, e nelle donne ad estrogeno. Viene normalmente prodotto dalle ghiandole surrenali, ma può anche essere assunto in forma supplementare. Cohosh nero e don quai sono erbe con estrogeni naturali, chiamati phytoestrogen. Secondo il Clayton College of Natural Health, il cohosh nero è usato dagli erboristi per curare la menopausa, i problemi mestruali e bilanciare gli ormoni. Aumenta la circolazione agli organi riproduttivi e incoraggia le contrazioni uterine. Non deve essere presa durante la gravidanza. Don quai è un’erba erba cinese utilizzata per trattare una varietà di emorragie correlate all’ormone femminile, compresi i flash caldi in menopausa, periodi irregolari, PMS, ansia e debolezza legata all’anemia. Inoltre aumenta il flusso sanguigno nella regione pelvica e non deve essere assunto durante la gravidanza.

È ben noto che l’esercizio fisico aiuta a regolare i livelli ormonali. L’esercizio regolare rafforza il sistema endocrino, che, ancora una volta, è responsabile della regolamentazione di tutti gli ormoni. La Biblioteca Pro Health cita diversi studi sugli squilibri ormonali e sull’esercizio fisico. Oltre a regolare i livelli ormonali, l’esercizio fisico aiuta a rafforzare il sistema immunitario, combattere lo stress, aumentare l’energia e migliorare la qualità della vita complessiva. È importante ottenere ogni giorno 30 minuti di esercizio moderato e vigoroso. Questo può includere jogging, bicicletta, nuoto o addirittura una passeggiata veloce.

Motivi per tossire il muco bianco

Sinusite

Il muco è un fluido importante nel corpo che è costituito da acqua, cellule e sali. Protegge e lubrifica le mucose del corpo e è presente anche nello stomaco, nei polmoni e negli intestini, secondo Kids Health. L’eccesso di muco che viene tossito è generalmente il risultato dell’infezione. La consistenza e il colore del muco possono cambiare quando una malattia corre il suo corso. Questi dettagli e altri sintomi sono significativi per la diagnosi.

Raffreddore

I mesi invernali spesso portano sintomi freddi e influenzali, specialmente tra i bambini, che sono tipicamente più sensibili alla malattia rispetto agli adulti sani. Il Medical Center dell’Università di Maryland riferisce che i sintomi del seno più spesso derivano da un virus infettivo. I sintomi della sinusite vanno oltre quelli causati dal freddo comune e includono la congestione nasale e lo scarico di muco che è bianco e diventa giallastro o verdastro. Altri segni sono la pressione sul viso, la febbre, il dolore alle orecchie, la stanchezza e il dolore lungo la mascella o nei denti. I sintomi dei bambini differiscono e possono comprendere il vomito, la tosse, il gagging sul muco e la scarica persistente del naso.

Bronchite

Il freddo comune è una malattia che colpisce adulti da due a quattro volte e bambini fino a 10 volte l’anno. Più di 200 virus possono causare un semplice raffreddore, che spesso rende inevitabile un’infezione. I sintomi di una forma fredda variano da persona a persona e si differenziano con ogni occorrenza. La maggior parte delle persone ha una mal di gola, occhi acquosi, starnuti e scariche di muco che iniziano chiare e diventano cremose e spesse. Il muco passa dal naso alla gola e viene tossito. Gli esperti riferiscono che il colore di scarico può cambiare quando il freddo corre il suo corso.

La bronchite è un’infezione più grave del freddo, ma non grave come la polmonite. L’infezione è causata da infiammazione nelle vie respiratorie, causata da malattie, esposizione ad irritanti come il tabacco o un’infezione virale. I sintomi simili a freddo sono comuni, tra cui un naso che cola, mal di gola e stanchezza. L’infezione provoca muco in eccesso che può cambiare i colori dal bianco al giallo o verde, che indica che le cellule infiammatorie si sono spostate nella via aerea e stanno colorando l’espettorato, secondo il Merck Manual of Medical Information. Se la tosse dura più di due o tre settimane o produce sangue, contattare un medico. Dovrebbe essere segnalato anche la mancanza di respiro e il respiro affannoso.

Effetti psicologici dei media violenti sui bambini

Panoramica

Molti bambini testimoniano quasi ogni giorno una forma di violenza nei media, sia sulla notizia, su un cartone animato, su Internet, in uno spettacolo televisivo o in un film. Queste esposizioni, sia a breve che a lungo termine, possono portare ad effetti psicologici negativi, inclusi un aumento del comportamento aggressivo e un minore livello di eccitazione verso atti violenti. Anche se la ricerca suggerisce che questo effetto negativo è piccolo, è comunque significativo.

Maggiore attività distruttiva

Un esperimento presso la Pennsylvania State University aveva 100 bambini in età scolare guardare uno dei tre programmi: un fumetto “Batman e Superman”, “Mr. Rogers ‘Neighborhood “o un programma neutro, che non contiene né un messaggio positivo o negativo. I bambini hanno mostrato che il cartone aggressivo è diventato più fisicamente attivo, rompendo i giocattoli, entrando in battaglia e giocando a gran voce. Al contrario, i ragazzi del gruppo del signor Rogers avevano più probabilità di aiutare l’insegnante e di giocare in modo più cooperativo. In altre parole, lo studio ha dimostrato che il cartone violento aveva aumentato il comportamento distruttivo dei bambini.

Imitazione degli atti violenti

L’apprendimento osservazionale è il processo attraverso il quale i bambini imparano a modellare i comportamenti degli altri nella vita reale o sullo schermo. Ad esempio, un bambino può imitare una mossa di wrestling se si sente che la raccoglierà l’attenzione. Anche se la maggior parte dei programmi violenti viene fornito con un avviso che invita gli spettatori a non provare “a casa”, alcuni bambini ripetono ancora attività violente che osservano in televisione, soprattutto se, come nella maggior parte dei filmati, l’attività violenta viene premiata o non seguita da alcuna Conseguenze negative.

Mentalità medio-mondiale

Un rapporto di Violenza di massa dei media di Pittsburgh ha scoperto che i drammi della polizia, i cartoni violenti e altri programmi che contengono attività violente hanno influenzato i bambini a percepire il mondo come più pericoloso e pericoloso. Infatti, i frequentatori di programmi violenti hanno più probabilità di sovrastimare i rischi di camminare fuori di notte e le possibilità di diventare vittime di un crimine, sviluppando ciò che gli psicologi chiamano una mentalità “media del mondo”.

Densensitization

L’esposizione ripetuta ai media violenti comporta una minore eccitazione psicologica in presenza di atti violenti, fenomeno noto come desensibilizzazione. In un esperimento, gli studenti universitari che hanno visto filmati contenenti atti sessuali violenti hanno visto la violenza come meno negativa di un crimine rispetto agli studenti che hanno visto film neutri. Altre ricerche pubblicate nell’edizione del dicembre 2003 della “Scienza psicologica nell’interesse pubblico” sostiene questa teoria della desensibilizzazione, aggiungendo che i bambini che anche brevemente assistono ai programmi violenti incontrano meno simpatia verso le vittime di atti violenti e meno ansia verso la violenza del mondo reale dopo esposizione.

Elenco dei comportamenti narcisistici da tenere in guardia

Controllo

Il disturbo narcisistico della personalità è un disturbo mentale che spesso causa le persone a formare relazioni malsane. Secondo un articolo pubblicato in “News psichiatrici”, l’8 per cento degli uomini e il 5 per cento delle donne svilupperanno il disturbo narcisistico della personalità nella loro vita. Questo disturbo può causare la gente a controllare e abusare alle persone che li circondano. Se riconoscete molti di questi segni nelle persone che conosci, consigliamo di chiedere aiuto alla salute mentale. Se sei in un rapporto abusivo con un narcisista, scopri un modo sicuro e cerca consigli per il tuo recupero.

Ossessione con aspetto o intelligenza

Il narcisista può essere molto controllante. Questo è particolarmente vero se la situazione coinvolge ciò che gli altri possono pensare a lui. Può dirti cosa indossare e come comportarsi e diventare arrabbiato se non obbedisci. Il narcisista si aspetta che altri continuino con i suoi piani, indipendentemente dalle conseguenze.

Fragile Ego

La maggior parte dei narcisti rientra in uno dei due tipi fondamentali: il narcisista somatico e il narcisista cerebrale. Il narcisista somatico (significante) è ossessionato dal suo aspetto o dalle sue prestazioni atletiche, mentre il narcisista cerebrale si concentra sulla sua abilità intellettuale. Secondo la Clinica di Cleveland, la persona con disturbo narcisistico della personalità è vistosa e autocentrata. Mentre affascinante, il suo senso di riconoscimento si porta rapidamente su quelli che lo circondano. Diventa insoddisfatto se quelli che lo circondano non riconoscono e lodano i tratti di cui è orgoglioso.

Lode, poi svaluta gli altri

Secondo la Cleveland Clinic, il narcisista è facilmente offeso e può trovare reato dove nessuno è inteso. È veloce a pensare che qualcuno gli abbia dato un aspetto sporco o un tiro, quando l’altra parte non lo avrebbe nemmeno notato. Ha bisogno di una spinta di ego da parte degli altri intorno a lui.

Mostra Little Regard per gli altri

Il narcisista diventa rapidamente innamorato di persone che percepisce di essere di alto livello. Se non commettono, li devia e possono compiere attacchi personali sul loro carattere.

Secondo la Mayo Clinic, il narcisista non riesce a riconoscere i sentimenti e le emozioni degli altri. Può essere scortese, abrasivo o incurante quando qualcuno è sconvolto o pianto. Può chiamare altri “stupidi” o dire altre parole colpite quando qualcuno fa un errore. La sua mancanza di empatia può danneggiare i suoi rapporti con amici, partner romantici ei suoi figli.

Storia delle relazioni volatili

Il narcisista ha tipicamente una storia di rapporti che si sono conclusi male. Trova un partner che lo lascia inutile e condividerà quella sensazione con chiunque chiede. Può avere rapporti poveri con i suoi genitori, i fratelli e i colleghi. Può aver lavorato in molti posti di lavoro, ognuno per alcuni mesi prima di annoiarsi, arrabbiarsi o licenziato.